This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.
Home>DATA AND NEWS

About The Author

Kromo ADV

Gender: Male
Email address: info@kromo.it

Created: 2019年1月02日 20:35, 星期三
Category: Comunicati stampa
Dopo anni di lavoro con gli organi preposti del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, forestali e del turismo l’Assocoral - l’Associazione che vede insieme le aziende del settore della lavorazione artigianale di corallo, cammei e materie affini - accoglie con soddisfazione il risultato raggiunto: la redazione del Piano nazionale di gestione del corallo rosso.
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 2 gennaio scorso il Piano, articolato in sei Allegati, recepisce lo spirito e la volontà degli operatori del distretto economico di Torre del Greco improntato a una regolamentazione della raccolta del corallo che ne garantisca la sostenibilità unitamente alla salvaguardia dell’habitat marino.
Le misure introdotte circa le modalità di raccolta, il sistema di monitoraggio e controllo, le autorizzazioni e i documenti di tracciabilità riguardano il corallo “Rubrum” di colore rosso intenso tipico dei mari italiani e del bacino del Mediterraneo.
Il Piano disciplina le fasi iniziali di una filiera produttiva  - la lavorazione artigianale del corallo – affinché vi sia una reale e concreta tutela della materia prima che da secoli rappresenta parte integrante del tessuto economico del territorio torrese e, soprattutto, della sua storia, tradizione e identità.
Sono specificati la durata del periodo di raccolta, le acque in cui è consentita, i requisiti per i subacquei che effettuano la raccolta, le quantità giornaliere di prelievo ammesse, i porti di sbarco per la registrazione del corallo raccolto, la profondità non inferiore ai 50 metri etc
Un risultato importante raggiunto dopo un lungo percorso fatto di studi, approfondimenti, interlocuzione, incontri, confronto e condivisione al fine di sviluppare una regolamentazione di carattere nazionale.
“Siamo contenti risultato raggiunto – dice Tommaso Mazza, presidente Assocoral – a cui da anni lavoravamo. Era di fondamentale importanza giungere a una regolamentazione nazionale. Tra le nostre attività associative includiamo anche quella della comunicazione e divulgazione affinché l’opinione pubblica sappia che acquistare un gioiello in corallo significa acquistare un oggetto che racchiude storia, arte, bellezza, tradizione e unicità nel pieno rispetto dell’ambiente marino e dell’eco-sostenibilità attraverso la tracciabilità della materia prima assicurata da uno strumento legislativo. Noi siamo i primi a voler tutelare la materia prima e il suo habitat. Il corallo – così come il cammeo su conchiglia – rappresenta il nostro passato e il nostro futuro, il futuro delle nuove generazioni che apprendono l’arte della lavorazione artigianale. Il nostro non è solo un settore economico, ma una storia diventata parte costitutiva dell’identità di una intera comunità.”

Per prendere visione del Decreto in versione integrale clicca qui.

Created: 2018年12月15日 17:31, 星期六
Category: Eventi
Sabato 15 Dicembre 2018 si è tenuta la consueta serata che, ogni anno, risulta essere l'appuntamento fisso per la beneficenza.
Come ormai da anni, Assocoral, l'Associazione Nazionale Produttori di #Corallo, #Cammei e Materie Affini, è vicina al territorio, supportando iniziative private e pubbliche, sponsorizzando società sportive e creando momenti di aggregazione finalizzati alla beneficenza.
Per la consueta cena di Natale, quest’anno è stata scelta la splendida location di Villa Balke. Un'atmosfera natalizia per una cena fantastica e divertente con la musica Live e Disco di Solu Food.
Il ricavato della serata di beneficenza ha sfiornato i 10.000 euro ed è stato così devoluto:
€ 2.000 al “Progetto mensa per i poveri” della Parrocchia SS.Annunziata di Torre del Greco
€ 1.000 alla Parrocchia Maria SS. Del Buon Consiglio. 

€ 4.500 a sostegno del progetto U.N.I.T.A.L.S.I. “I bambini a scuola…Maestri di vita”.
€ 2.000 devoluto a una famiglia in difficoltà di Torre del Greco
Appuntamento al prossimo anno!

Created: 2017年4月05日 07:43, 星期三
Category: Articles
Uso sostenibile della risorsa coralloLE MISURE PER LA GESTIONE DELLA PESCA
Il corallo rosso dal nome scientifico “corallium rubrum” è pescato sin dall’antichità, ve ne sono tracce presso i Sumeri, Assiri, Fenici, Celti.
Attualmente la sua raccolta è eseguita  nel Mar Mediterraneo e lungo le coste atlantiche del  Marocco.
Il GFCM - Commissione generale della pesca nel mar mediterraneo - nel corso degli anni, ha organizzato una serie di workshops in diverse città Europee e nord Africane, alla presenza di  ricercatori, tecnici, scienziati provenenti da tutto il mondo insieme ai rappresentanti di tutti i governi dei paesi mediterranei con la finalità di stabilire una serie di raccomandazioni obbligatorie per rendere la pesca del corallo ecocompatibile con l’ambiente marino e sostenibile nel tempo.
Le misure più  rilevanti  adottate per la gestione della pesca nel Mediterraneo sono le seguenti:
La pesca puo’ essere effettuata solo dai subacquei.
L’unico attrezzo consentito durante la raccolta è la picozza.
È proibita la pesca a profondità inferiori ai 50 metri.
I pescatori autorizzati, sono tenuti a registrare e a riferire alle autorità competenti, le quantità pescate e lo sforzo, redigendo un apposito formulario utilizzato per creare una banca dati.
È vietata, la pesca di rami di corallo, con diametro inferiore a mm 7.
È possibile lo sbarco del corallo pescato, solo in porti designati dalle autorità locali;

I piani di gestione locali - che regolano la pesca nelle diverse zone del mediterraneo - possono implementare misure soltanto più restrittive dei criteri appena elencati.
La gestione locale è basato su un sistema di licenze di pesca a numero limitato, quote limitate di raccolta assegnate a ciascun pescatore, rotazione delle aree di raccolta, periodo limitato di pesca.       
Tutte queste misure adottate insieme alla costante vigilanza del GFCM (organismo FAO) rendono la pesca del corallo rosso ecocompatibile con l’ambiente marino e  sostenibile nel tempo.

DIFFERENZA TRA CORALLO DI BARRIERA E CORALLO PREZIOSO
E’ scorretto porre sullo stesso piano il corallo utilizzato in gioielleria e quello delle formazioni coralline, che in verità non hanno niente a che vedere l’uno con l’altro.
E’ pur vero comunque che gli zoologi li inseriscono nello stesso gruppo (Cnidari) e nella stessa classe (Antozoi), anche se i coralli delle barriere tropicali sono madreporari e risiedono in acque superficiali, mentre il corallo utilizzato in gioielleria  è un gorgonaceo, appartenente alla famiglia delle Gorgonie (pescato su fondi rocciosi a 10-15 m di profondità e oltre).
Le 5 specie di corallo utilizzate in gioielleria , perché adatte per le loro caratteristiche di durezza e compattezza, sono :
CORALLIUM RUBRUM, JAPONICUM, ELATIUS, SECUNDUM, KONJOI.
Nessuna di queste specie proviene da barrire coralline.
Il Corallium rubrum, è diffuso in tutto il Mar Mediterraneo. Comunemente noto come Corallo Sardegna o appunto Corallo Mediterraneo, si trova fino a 200 metri di profondità ed è generalmente di colore rosso con tonalità più o meno chiare a seconda della zona di provenienza .
Il Corallo Giapponese, come vengono a volte impropriamente indicate le 4 specie provenienti dall’Oceano Pacifico, presenta invece  colorazioni che passano dal rosso intenso del corallo moro giapponese, l’AKA, fino al rosa pallido del famoso pelle d’angelo (il BOKE’), passando dall’arancio del CERASUOLO e il bianco rosato del DEEP SEA o del MISSU. Si può trovare anche a profondità notevoli: fino a 1000 - 1500 metri di profondità; da qui la denominazione di una varietà di questi coralli DEEP SEA CORAL (corallo di mare profondo). Le denominazioni in maiuscolo indicano nomi commerciali comunemente utilizzati dagli addetti ai lavori così come detto per il CORALLO MEDITERRANEO.

Puntualizza Tommaso Mazza, Presidente di Assocoral:
“I coralli utilizzati in gioielleria, sia quello del Mediterraneo sia le altre 4 specie presenti nel Pacifico, non sono coralli di barriera. Delle circa 1200 specie esistenti di coralli, soltanto 5 sono lavorabili e nessuna di esse proviene dalle barriere coralline. Sono coralli di profondità.
Del resto, i coralli di barriera, hanno caratteristiche non adatte alla lavorazione.
A volte usati come souvenir per turisti, sono troppo friabili e non adatti all’uso in gioielleria, e in più, sono protetti da rigidissime norme che ne vietano il prelievo.
Questo però non è sempre ben chiaro e anzi viene spesso strumentalizzato.
Negli ultimi tempi, soprattutto, è aumentata l’attenzione e la coscienza per i problemi ambientali e le ripercussioni sul nostro comparto possono essere notevoli se veniamo accomunati a condotte sempre più condannate  dalla comunità.
Pertanto ribadisco che i coralli di barriera non sono utilizzati e utilizzabili  in gioielleria, e per altro ne è vietata completamente la pesca e la commercializzazione.
Ben altro discorso per i coralli preziosi di profondità, quelli che noi preleviamo e lavoriamo per uso commerciale.
Il prelievo di questi ultimi è consentito ed è regolamentato da specifiche norme legislative, esistenti ormai da anni nella nostra regione Sardegna e diffuse ormai in tutto il Mar Mediterraneo, grazie alle quali il mondo scientifico ha potuto affermare, negli ultimi anni, che queste specie di coralli non sono a rischio di estinzione, perché adeguatamente protette e tutelate.
Noi stessi siamo impegnati in prima linea, come Associazione, per assicurarne un uso sostenibile, sotto il controllo di un’agenzia FAO, la GFCM.
Intendo, per uso sostenibile, pratiche di raccolta che assicurino nel tempo la possibilità di avere sempre a disposizione materia prima che alimenti il nostro artigianato.
Come si può facilmente intendere, la nostra categoria è prioritariamente interessata a perché ciò avvenga. Pena la scomparsa stessa del settore.
Stesso discorso per i nostri colleghi giapponesi, che nei loro mari, in accordo con le norme emanate dalle loro autorità competenti, si adoperano per lo stesso fine comune”.

In definitiva, tutti i coralli utilizzati nella lavorazione, artigianale e non inquinante, sono di profondità, non sono a rischio di estinzione e non vanno confusi con quelli delle barriere coralline che non sono assolutamente utilizzati nelle nostre lavorazioni.

Created: 2017年1月04日 23:11, 星期三
Category: News
L’Assocoral è sponsor dell’iniziativa “Percorsi di Lava” 

I “PERCORSI DI LAVA” sono un progetto di valorizzazione e promozione del territorio di Torre del Greco ideato e promosso dal Gruppo Archeologico Torrese “G. Novi”. Nel corso degli anni, un’intensa attività di studio ha portato all’individuazione, nel centro storico della Città di Torre del Greco, di numerose cavità e cunicoli sotterranei.
Scavate al di sotto della colata lavica del 1794, le cavità e i cunicoli risposero ad una duplice finalità: vennero scavate sia per prelevare le piroclastiti utili per fini edili e sia perchè, i cunicoli, durante la seconda guerra mondiale, funsero da rifugi e permisero, inoltre, di spostarsi da una parte all’altra della città senza essere intercettati.

Grazie alla Basilica Pontificia di Santa Croce, nella persona del parroco, che ha creduto nel progetto del G.A.T., oggi è possibile offrire alla città e a tutti i turisti un patrimonio unico nel suo genere. Torre del Greco può essere traquillamente identificata, nel territorio vesuviano, come la “città dei geositi”.

http://www.percorsidilava.it/

Created: 2017年1月04日 22:38, 星期三
Category: News
Si è svolta martedì 9 luglio 2014, presso il Circolo Nautico di Torre del Greco, la serata di gala “Benvenuta Estate” promossa dal Consiglio Direttivo dell’Associazione Produttori Coralli, Cammei e Gioielli di Torre del Greco (Assocoral).
Scopi dell’iniziativa: fortificare lo spirito di gruppo fondamentale al buon funzionamento della macchina associativa e presentare le iniziative in corso d’opera. Al cocktail di benvenuto, è seguito un momento teorico nel corso del quale hanno relazionato Tommaso Mazza, Presidente dell’Associazione, Ciro Condito, Vicepresidente Vicario, e Vincenzo Aucella, componente del Consiglio Direttivo. Motto della serata, “L’unione fa la forza!".
Parole pronunciate dallo stesso Presidente Mazza nel corso del suo discorso introduttivo all’incontro: "il gruppo valorizza il singolo. Un esempio di quanto siano importanti il lavoro di gruppo, il confronto, lo spirito associativo può essere concretizzato con l’esperienza che l’Assocoral ha vissuto in sede Cites”. “L’Associazione svolge quotidianamente una serie di compiti – ha poi spiegato il Vicepresidente Condito – partecipa a fiere di respiro nazionale ed internazionale (ad esempio l’Expo in Corea), è sempre presente presso le istituzioni, organizza workshop in collaborazione con gli atenei italiani e fornisce consulenze tecniche finalizzate alla corretta redazione delle leggi inerenti le gemme, il corallo, etc.”.
Compito dell’Assocoral non è solo la tutela della risorsa corallo, ma anche la promozione del prodotto e delle aziende che hanno aderito all’Associazione. “Abbiamo rivisto sia il logo di Assocoral che quello del marchio ‘Gioielliditorredelgreco’ – ha spiegato Vincenzo Aucella – e grazie al nostro partner tecnico, MNS di Natale Borriello, stiamo per pubblicare il nuovo sito dell’Associazione, una piattaforma adatta a tutti i dispositivi (pc, tablet, smartphone) ove i soci potranno reperire informazioni sulle nuove normative, essere aggiornati sulle convenzioni (già attive quelle con MNS, Preziosa Magazine e Sticco Speed) ed addirittura pubblicare comunicati stampa relativi all’attività delle loro aziende”.
"I nostri prodotti in corallo e le incisioni su conchiglia – ha concluso Mazza – sono un patrimonio che in parecchi ci invidiano e che ci permette una penetrazione sui mercati che altri non hanno. Promuoviamo questo nostro patrimonio, non vanifichiamo gli sforzi fatti dalle generazioni passate, amiamo il nostro prodotto”.

Created: 2017年1月04日 22:11, 星期三
Category: Pubblications

 

Catalogo della Mostra presentata ad Hong Kong, allestita nella manifestazione orafa all’HK Convention Centre di Wan Chai.
A cura di Cristina Del Mare

Created: 2017年1月04日 17:17, 星期三
Category: Regulations
La Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione, denominata in sigla C.I.T.E.S., è nata dall'esigenza di controllare il commercio degli animali e delle piante (vivi, morti o parti e prodotti derivati), in quanto lo sfruttamento commerciale è, assieme alla distruzione degli ambienti naturali nei quali vivono, una delle principali cause dell'estinzione e rarefazione in natura di numerose specie. 

La CITES, che è compresa nelle attività del Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente (UNEP), è entrata in vigore in Italia nel 1980 ed è attualmente applicata da 178 Stati. In Italia l'attuazione della Convenzione di Washington è affidata a diversi Ministeri: Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, Ministero dello sviluppo economico e Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Quest'ultimo svolge un ruolo fondamentale, ai sensi della normativa vigente, attraverso il servizio CITES del Corpo forestale dello Stato che, oltre a essere Autorità amministrativa per le contestazioni di natura amministrativa,  si occupa del rilascio dei certificati CITES necessari alla riesportazione e utilizzo commerciale di numerose specie di animali e piante protette e del controllo tecnico-specialistico ai fini del rispetto della Convenzione. 

La Convenzione di Washington rappresenta oggi uno dei più importanti strumenti normativi internazionali per rendere sostenibile il commercio garantendo la conservazione della biodiversità del nostro pianeta. Compito prioritario per ogni Stato Parte è quello di monitorare e regolamentare adeguatamente il commercio nazionale ed internazionale di esemplari e prodotti derivati da specie animali e vegetali al fine di  scongiurarne l'estinzione, in una situazione congiunturale già gravemente sfavorevole per gli effetti negativi causati dalle molteplici attività umane e dai cambiamenti climatici che stanno distruggendo gli habitat naturali di numerose specie.

Created: 2017年1月04日 16:32, 星期三
Category: Agreements
Assocoral, nella cura degli interessi dei propri Associati, ritiene necessario individuare un affidatario di attività di consulenza e certificazione analitica nell’ambito dell’applicazione delle restrizioni relative al rilascio di Nichel ed al contenuto di Cadmio e Piombo sui componenti per gioielleria.

Le attività di consulenza della Ch.I.A. Consulting coprono interamente le problematiche della Qualità, dell’ Ambiente e della Sicurezza, articolandosi su due livelli, uno tecnico (analisi chimiche e microbiologiche, valutazioni di impatto e del rischio, progettazione di impianti e assistenza nella realizzazione degli stessi, etc.) ed uno consulenziale.

La società può contare anche su Ch.i.a. Lab, la Divisione Laboratori dotata di laboratori chimici e microbiologici specializzati in analisi merceologiche, ambientali, di igiene industriale e dell’industria alimentare.

http://www.chiaconsulting.it/

Created: 2016年12月31日 00:17, 星期六
Category: Articles
Presidente Tommaso Mazza.
Vice Presidente Vicario Ciro Condito.
Vice Presidente Gioia De Simone.
Consiglio Direttivo: Vincenzo Aucella, Mauro Ascione, Francesco Del Gatto, Michele De Simone (Consigliere Economo), Gigia Iacobelli, Vincenzo Raiola (Consigliere Segretario).
Collegio Sindacale: Presidente Sandro Orlando, Sindaci Antonella Borriello e Salvatore Formisano.
Collegio dei Probiviri: Vincenzo Liverino, Giuseppe Rajola e Alessio Sorrentino.
Responsabile di segreteria e relazioni esterne: Pina Tella
Addetta Stampa: Gina Cuomo

Queste, nell’ordine, le presidenze a tutt’oggi:

SANDRO SEBASTIANELLI
SANDRO SEBASTIANELLI
GIUSEPPE RAJOLA
LUIGI IACOBELLI
LUIGI IACOBELLI
GIUSEPPE RAJOLA
GIUSEPPE RAJOLA
GIOVANNI BATTISTA AUCELLA
MAURO ASCIONE
MAURO ASCIONE
Cambio statuto e azzeramento delle presidenze
MAURO ASCIONE
CIRO CONDITO
CIRO CONDITO
TOMMASO MAZZA
TOMMASO MAZZA in corso

Created: 2016年12月21日 00:03, 星期三
Category: Events
I Presepi in corallo in mostra a Torre del Greco, Palezzo Baronale dal 21 Dicembre 2016 al 28 Febbraio 2017.
L'antica tradizione tipica partenopea, raggiunge il suo massimo splendore nella realizzazione di presepi in corallo, esempio di maestria artistica e artigianale. 
La capacità, tipicamente torrese, di plasmare il corallo per conferire fattezze umane e paesaggistiche così dettagliate da sfiorarne la perfezione. 
C'è un'occasione unica per poter ammirare queste creazioni che, già in passato, hanno visto la partecipazione ad esposizioni internazionali. 
Visitare la mostra d'Arte dinamica e permanente.
Un'occasione da non perdere!

Created: 2016年12月19日 13:28, 星期一
Category: Articles
Gioielli di Torre del GrecoÈ un portale che nasce guidato dall'esigenza delle aziende iscritte ad ASSOCORAL, (la associazione di categoria che riunisce le aziende più rappresentative del comparto produttivo del corallo e del cammeo di Torre del Greco) di presentare in modo adeguato una delle ricchezze della Campania e del made in Italy: la lavorazione del Corallo e del Cammeo di Torre del Greco. Si tratta di un'attività con secoli di storia e tradizione alle spalle: già nel ‘600, infatti, Torre del Greco era luogo primario per la raccolta del corallo grezzo, grazie all’abilità dei pescatori torresi. Successivamente dai primi dell’800 viene introdotta la lavorazione che ben presto eleva Torre del Greco a capitale mondiale per lavorazione artistica del corallo.

La scuola torrese è apprezzata anche per i suoi splendidi cammei. Incisioni su corallo e soprattutto su conchiglia. Oggi a Torre del Greco, sono circa 300 le aziende impegnate nel comparto che conta circa 2.200 addetti. Oltre il 70% della produzione è destinata all’export, grazie anche alla capillare presenza delle aziende torresi presso le più importanti fiere di settore internazionali.

Questo portale, vuole essere strumento di informazione, divulgazione e tutela di questo prezioso artigianato nonchè valido strumento di lavoro e di confronto per le aziende associate all'Assocoral che con le loro capacità e competenze e serietà commerciale mantengono vivo e alto questo enorme patrimonio di arte, cultura e sana imprenditoria.

Created: 2016年12月19日 13:16, 星期一
Category: Partners
Kromo non è una struttura nel senso più convenzionale del termine, ma un luogo, uno spazio dove le idee si incontrano forgiando immagini, colori e suoni.
Amiamo definirci come un “Network Creativo”, un’associazione spontanea di persone e aziende che operano nel campo della creatività, delle arti visive applicate, del web, della comunicazione e strategia aziendale.

Sito Web: www.kromo.it

Created: 2016年12月19日 12:49, 星期一
Category: Partners
oggi, l’utilizzo della tecnologia giusta, da sola, non è più sufficiente per raggiungere il successo aziendale. Sono necessari una stretta collaborazione tra partner, piani di sviluppo congiunti e una conoscenza approfondita degli sviluppi del mercato e dei prodotti.

Le aziende hanno bisogno di partner che non siano attenti soltanto all’ evoluzione tecnologica ma che siano in grado di comprendere i processi aziendali e di sviluppo, l’andamento del sistema economico, le soluzioni end-to-end e i servizi d’avanguardia. In altre parole, hanno bisogno di partner affidabili, partner “esperti” con la “giusta tecnologia”. MNS di Natale Borriello, è una piccola impresa ed agente di commercio è: Registrar / Provider MNS-REG, Web & Macchine per ufficio, si distingue x serietà/affidabilità & competenza, con all’attivo centinaia di clienti & referenze, diversi mandati di Agenzia, fanno di MNS.it, il partner ideale x il vs. ufficio, MNS formula analisi precise dei costi di gestione, e la salvaguardia degli interessi del cliente.


Per contatti 081883.20.78 oppure Visita il Sito: www.mns.it

Created: 2016年12月19日 12:21, 星期一
Category: Partners

Created: 2016年12月19日 12:13, 星期一
Category: Events
Come ogni anno, l'appuntamento di ASSOCORAL è all'insegna della solidarietà.
Il 16 DICEMBRE 20016, siamo stati chiamati a dare un piccolo ma importante contributo a chi conta sul nostro supporto. Così come ormai da anni, il ricavato della serata sarà destinato alla mensa per i poveri nella Parrocchia SS. Annunziata di Torre del Greco e alla U.N.I.T.A.L.S.I. per il soggiorno estivo dei bambini delle case famiglia.
Nella splendida location dell’Hotel Balke, l’atmosfera natalizia e un menù da favola, faranno da cornice alla cena spettacolo.
Una cena incentrata sulle tipicità della cucina napoletana e deliziata dalla musica Live dei Deep Inside e a seguire, musica disco by Davide Ranno.
La cifra raccolta sfiora i 10.000 euro. Ogni anno sempre più successo di pubblico. Al prossimo appuntamento, Dicembre 2017!
VO Federpreziosi
ice federpreziosi